Privacy e intercettazioni

| No Comments

Sul blog di Beppe Grillo c'è un bel articolo sulla legge che riguarda le intercettazioni telefoniche voluta dal Presidente del Consiglio.

Beppe Grillo riporta i commenti di Silvio Berlusconi:

"Tutti gli italiani quando sono al telefono pensano di essere intercettati. Questa è una grave lesione della privacy sulla quale si doveva assolutamente intervenire, restringendo la possibilità di intercettazioni alle indagini sui reati di mafia e terrorismo, per gli omicidi e per i reati più gravi".

Sono sempre stato contrario alla legge sulla privacy perchè ho sempre pensato che tali leggi servano più a tutelare i disonesti e i delinquenti che non le persone oneste.

Il commento di Berlusconi la dice lunga in merito e, secondo me, stravolge completamente il concetto di Privacy. L'insegnamento che secondo me si ricava è semplice: i reati finanziari non sono reati gravi, la tutela della privacy è più importante dei reati finanziari. Ci vuol poco a trarne le conclusioni.

Tu affideresti i tuoi soldi ad un paese con a capo uno che la pensa così?

Leave a comment



Archives

Creative Commons License
This blog is licensed under a Creative Commons License.
Powered by Movable Type 4.35-en