I terremoti e l'attività del sole.

| 7 Comments

Mi chiedo se ci possa essere una relazione tra l'intensità dell'attività solare, i terremoti e l'attività vulcanica.

Per chi fosse interessato a studiare una possibile relazione tra i due fenomeni, consiglio di leggere questo documento: Introduzione alle luci sismiche dove si cerca di capire la relazione che ci può essere tra terremoti e fenomeni luminosi osservati in cielo prima dei terremoti.

Durante l'ultimo terremoto cinese, pare che si siano osservati strani fenomeni luminosi in cielo pochi minuti prima dell'evento sismico, nelle vicinanze della zona colpita, come riportato da diversi siti web e da alcuni video su YouTube, come questo:

Luci sismiche

Il Vangelo di Luca sembra accennare al fenomeno là dove collega i "segni grandi del cielo" con i terremoti, come possiamo leggere in Lc. 21, 10-12.
Poi disse loro: "Si solleverà popolo contro popolo e regno contro regno, e vi saranno di luogo in luogo terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandi dal cielo... "

Questi "segni grandi dal cielo" possono essere tante cose, come tempeste, fulmini, ma anche luci strane, arcobaleni, aurore boreali, ecc. Non è da escludere, quindi, che eventi tellurici del passato fossero associati alla comparsa di strani fenomeni nel cielo, come avvenuto ultimamente in Cina.

Che relazione ci possa essere tra terremoti ed effetti luminosi in cielo io non lo so, ma mi viene da pensare che gli effetti luminosi del cielo possano essere provocati oltre che da goccioline di umidità o di ghiaccio trapassate dalla luce solare che viene scissa nei suoi componenti fondamentali, anche da una intensa attività magnetica del sole che potrebbe influire sul campo magnetico terrestre e di conseguenza sull'attività tellurica della terra.

Per esempio l'aurora boreale o australe, da come si legge su wikipedia, è un fenomeno causato dall'interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare (vento solare) con la ionosfera terrestre (atmosfera tra i 100-500 km). Tali particelle eccitano gli atomi dell'atmosfera che in seguito diseccitandosi emettono luce di varie lunghezze d'onda. Non credo comunque sia il caso del video.

Tuttavia si legge che le aurore sono più intense e frequenti durante periodi di intensa attività solare, periodi in cui il campo magnetico interplanetario può presentare notevoli variazioni in intensità e direzione, aumentando la possibilità di un accoppiamento (riconnessione magnetica) con il campo magnetico terrestre.

Una spiegazione alla relazione tra terremoto e attività solare potrebbe arrivare dalla magnetostrizione, un fenomeno magnetoelastico dove un corpo ferromagnetico si deforma per azione di un campo magnetico. Ora, il nucleo terrestre è formato da uno strato liquido di ferro e altre leghe più esterno e da uno strato solido sempre di ferro, più interno. Lo strato fluido più esterno, secondo alcuni studi, sarebbe soggetto a rotazione e a moti convettivi con correnti provocate dalle alte temperature del nucleo e che sarebbero all'origine del campo magnetico terrestre.

Anche il sole ha un forte campo magnetico che si inverte ogni 10-11 anni e il campo magnetico terrestre è sotto l'influenza del campo magnetico solare. Bisogna capire se le forze messe in gioco del campo magnetico solare sono tali da influire sul nucleo fluido centrale ferromagnetico della terra (o se possa entrare in risonanza) alterandone la forma o in grado di creare delle tensioni che possono propagarsi sulla costa terrestre fino a generare un terremoto.

7 Comments

Da http://www.itacomm.net/EQL/eqlidx_i.htm leggo:

"Altre testimonianze ci giungono dal Giappone dove prima di alcuni forti terremoti aumentò la pescosità di fiumi e laghi e dove, in pieno inverno, si videro vermi e serpenti fuoriuscire dalle tane per poi morire dal freddo; precedendo di poco l'arrivo di una scossa [13].
Questo non sta’ a significare che ogni qualvolta vedremo degli animali comportarsi in modo enigmatico stia per incombere un terremoto; solamente che i vari episodi trovano sostegno in studi scientifici relativamente recenti. Si è scoperto che gli animali, più degli uomini, sono sensibili alle variazioni del campo magnetico terrestre, alla presenza di campi o cariche elettriche; condizioni che possono verificarsi prima di un sisma".

Poi, su You Tube vedo questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=MYJeR2audrA
Che fa vedere un sacco di vermi uscire dalla terra, in California e mi chiedo se non sia un segno di una intensa attività magnetica solare (come riferisce l'articolo) che influisce sul campo magnetico terrestre e che potrebbe provocare un terremoto in California come avvenuto solo recentemente.

andate a leggere il libro "fisioritmologia" ed altri di uno scienziato sempre boicottato come il dott. zoppis giuseppe di gubbio, queste cose le diceva già dal 1970..

Mi sto giusto addentrando nella materia, quindi non sono a conoscenza dei tracciati tipici rilevati come quello INGV Aquila, ma per deduzione sono andata a vedere in riferimento al sisma del 6 aprile 09, il tracciato del campo era più ondulato rispetto quelli precendenti, approfondendo e ripeto non ho la minima conoscenza di tracciati, esattamente al 6 marzo(un mese prima) il tracciato è retto nelle linee e segue un disegno( o percorso) completamente diverso, ripeto non conoscendone la possibile lettura neanche approssimativa del significato, posso però dire che le mie congetture mi hanno idealizzato da quella vista come un lungo fermo stabilizzato con alternanze provocate forse da vuoti o non saprei, escludendo le mie osservazioni fantascentifiche vorrei potermi documentare o sapere da qualcuno in grado di conoscere i grafici approssimativi come sarebbero o le variazioni note, giusto per poterle confrontare, ricordiamo che stiamo nella fase media solare rispetto le macchie come matematicamente previsto ed atteso ( almeno studiosi hanno confermato che il sole sta bene come il suo moto) aggiungerei che in questi giorni oltre il proseguire dello sciame sismico più o meno alle stesse tenzioni, l'affiorare di seppur non determinanti di piccoli sismi in aree non sismiche per definizione a breve distanza dal sisma aquilano.
prego qualcuno di rispondere, grazie
ah! debbo aggiungere che ci sono svariate affermazinoi circa l'avvistamento di luci o ufo in Roma diretti area appenninica, persone che non sanno una dell'altra e personalmente testimone delle affermazioni confermo l'orario simile ed il periodo del 6 aprile.

del 6 aprile-
la forza centrifuga può essere leggermente aumentata o aver subito una variazione??? nel senso che effettivamente l'aquila è il punto più debole rispetto il centro Italia nella quale si trova rispetto anche la dinamica delle stesse faglie principali??? l'inclinazione terrestre è stagionale con quale altro fattore??? se così fosse diverrebbe possibile il calcolo delle resistenze verso la forza centrifuga in rapporto delle densità incontrate nella superficie terrestre le quali potrebbero quindi provocare quanto accaduto, esattamente si è parlato di rottura della faglia dalla quale è generata la gemella, non ne hanno parlato più. qualche cosa deve averlo provocato però o la tenzione è generale con il punto di rottura nella parte più rigida nel punto più debole o è localizzata per un moto non individuato e poco probabile per la superficialità del sisma stesso e tutti gli eventi da quello iniziale. può filare?? il meccanismo diverrebbe simile a quello della Luna e delle Maree. quanta rottura deve presentarsi in una faglia per liberare energia allora così localizzata?? i magnitudo di questi giorni sono identici alla serie iniziale, tra i due l'evento più forte e tutto continua come iniziato, l'assestamento può essere identico ai predecessori??? se la causa scatenante è ancora in piedi, cosa comporta questa latenza???

Raffaella, in effetti è da un po' di tempo che l'attività del Sole è al minimo a giudicare dalle macchie solari che si sono rarefatte. Non so se questo possa avere conseguenze sull'attività sismica terrestre. Sicuramente una influenza ci sarà, perché le macchie solari sono campi elettromagnetici. Dove hai trovato tracciati?

le interrelazioni esistono. Studiando simbologia e in particolare simbologia templare sono giunto a determinare il SOLE (SYSTEL OPERATIVE LINEAR EXTENSION - SISTEMA OPERATIVO LINEARE DI ESTENSIONE DELLA MENTE). Il "SOLE" si basa sull a premessa fondamentale che l'origine dell'universo è immateriale e che noi percepiamo materia pur essendo immateriali. Pertanto tutti i fenomeni naturali sono determinati dalla linearizzazione delle nostre menti con la mente originaria. Il "SOLE" è in sintesi la soluzione del quadrato di Sator (Saturno). Ruotando il quadrato di Sator di 45° si ottiene la linearizzazione del pensiero e l'aggancio con la mente unica di creazione.

clamoroso! i miei studi di simbologia e in particolare simbologia templare hanno portato alla determinazione del "SOLE" (SYSTEM OPERATIVE LINEAR EXTENSION - sistema lineare operativo di estensione della mente - @ che è anche la soluzione del kryptos della cia). Premessa fondamentale del "SOLE" è la nostra immaterialità. Ci percepiamo materiali ma in effetti siamo immateriali. Questo per effetto di un errore (voluto o nonvoluto non lo so) con la mente unica di creazione. Le interrelazioni con i fenomeni naturali dipendono dal quante menti al mondo sono perfettamente o imperfettamente linearizzate con la mente unica di creazione. In sintesi "SOLE" si basa sulla soluzione del quadrato di Sator (Saturno) ruotando (rotas) di 45° (tenet) lo stesso quadrato.

Leave a comment



Archives

Creative Commons License
This blog is licensed under a Creative Commons License.
Powered by Movable Type 4.35-en