Webserver casalingo

| No Comments

Come farsi un sito sul proprio pc casalingo. (Prima puntata)

Se vuoi farti un sito professionale o amatoriale puoi scegliere diverse strade:

1. Rivolgerti presso una ditta di webdesign o un webmaster professionista e incaricarli di metterti online il sito secondo le tue istruzioni.
2. Fare tutto da solo se possiedi conoscenze idonee nel settore.

In questo articolo intendo darti un minimo di conoscenze per procedere per conto tuo.

Per prima cosa occorre decidere se vuoi registrare (cioè comperare) un dominio a te intestato o preferire un dominio gratuito già registrato, sotto il quale costruire le tue pagine Web. Ti sconsiglio la seconda opzione e ti suggerisco di puntare subito sulla prima opzione.

Chiariamo alcuni termini:

Registry. E' l'ente che ha in gestione i domini sotto un ben definito TLD (top level domain). Ad esempio il Nic (www.nic.it) è il Registry del dominio .it.
.it è un TLD, anche .com è un TLD (dominio di primo livello, Top appunto).
Invece Afilias (www.afilias.info) è il Registry per il dominio .info.

Registrar. E' la società che si interfaccia con il Registry per la registrazione e la modifica dei domini e che fa anche da mantainer per i domini che ha in gestione. Provvede a registrare e a modificare i dati del dominio presso il Registry. Ad esempio Register.it è un registrar per i domini .it, .com, .org, .info, ecc.

Registrant. E' l'ente, la persona che possiede o che ha registrato il dominio e ne è titolare.

Reseller. E' un rivenditore di domini. Si tratta in genere di una società che acquista vari pacchetti di domini generici presso un Registrar a prezzi vantaggiosi e scontati e che poi li rivende ai propri clienti (registrant) ad un prezzo maggiore abbinando eventualmente servizi aggiuntivi.

Se intendi farti un sito web professionale, il mio consiglio è quello di registrare un dominio di secondo livello (i domini di primo livello sono i classici: .it, .com, .de, .fr, .info, .org, ... ecc. I domini di primo livello non si possono registrare, li registra solo l'Icann. I domini di secondo livello sono i nomi che seguono il dominio di primo livello. Ad esempio pierobosio.info è un dominio di secondo livello, mentre www.pierobosio.info è un dominio di terzo livello.)

Il Registry di solito elenca i vari Registrar autorizzati a registrare domini per un determinato TLD.

Se per esempio vuoi registrare un dominio sotto il TLD .org, vai su www.pir.org che è il Registry dei domini .org, clicca su "Get a .org Domain" in alto a sinistra, otterrai una pagina dove sono elencati i passi da seguire:

1. Controlla che il nome del tuo dominio sia a disposizione e non sia già occupato da altri.

2. Scegli un Registrar. Per trovare un Registrar puoi selezionare una delle due liste ordinata per paese o per ordine alfabetico. Se scegli la lista ordinata per paese http://www.pir.org/register/reg_country, vedrai che in Italia ci sono solo due Registrar abilitati a registrare domini .org direttamente presso il Public Internet Registry:

Italy

* REGISTER.IT SPA
we.register.it

* Tuonome.it.srl
www.tuonome.it

Troppo pochi a mio avviso. Nulla ti vieta comunque di scegliere un Registrar americano dove la scelta aumenta notevolmente.

3. Contattare il Registrar che hai scelto e seguire le sue istruzioni.

Quando scegli un Registrar io ti consiglio di controllare che sia accreditato presso l'Icann e che tra i servizi che offre ci sia, oltre alla modifica dei dati relativi al Registrant, anche quello della totale padronanza del dns a mezzo pannello di controllo al quale puoi accedere con username e password.

Leave a comment



Archives

Creative Commons License
This blog is licensed under a Creative Commons License.
Powered by Movable Type 4.35-en