Home page
Chi siamo

Chiedilo all'esperto
Forum
Sondaggi

Unisciti a noi
Lettere ricevute

Cerca nel sito

Compra e vendita
Tasse e imposte

Sicurezza in casa

Le assicurazioni
I mutui
Le aziende
Agenzie immobiliari

Newsletter

Noi proprietari
Siamo espropriati
Difendiamoci
Cosa vogliamo


Staff la casa
Via Circonvallazione 120
I-10072 Caselle (To)

Indirizzo email
Aggiornata al


Scrivi al Webmaster

Chiedilo all'amministratore Ivano Di Meo

L'amministratore immobiliare Ivano Di Meo, Iscritto Albo A.N.AMM.I. n. C100, offre la sua collaborazione rispondendo ai tuoi quesiti nel ramo Amministrazione Immobiliare e Gestione Condominiale.

Le risposte verranno date compatibilmente con gli impegni professionali dell'amministratore.


Scrivi il tuo quesito
Elenco dei quesiti
Le risposte più recenti
Cerca:
or and
Ivano Di Meo
Tel. 347.8076604
Email: gd.ammservice@tiscali.it
  • Titolo: comunicazione di SALERA Dante del 11/11/2003, 13:44
    Quesito: Dr. DI MEO, la ringrazio della sua disponibilità nel fornirmi la risposta al mio quesito del 6/11/03 con oggetto:rinomina amministratore, e le chiedo gentilmente se lei è disponibile eventualmente a gestire il condominio oppure se può consigliarmi un amministratore professionista; abito in Roma via Pellaro zona capannelle cinecittà
    Grazie
    • Re: comunicazione di Ivano Di Meo del 12/11/2003, 09:44.
      Salve Sig. Dante,

      le ho risposto via email chidendole una descrizione sommaria del suo Spett.le condominio per stilarLe un preventivo.

      Mi puo' rintracciare via email o via telefono.



      L'Amministratore Condominiale di Roma e Provincia

      Ivano Di Meo

  • Titolo: Condominio e Salute di mario ferrari del 11/11/2003, 11:38
    Quesito: Egr.Di Meo,
    ho un problema.
    Abito in un condominio e il mio vicino di appartamento da otto mesi sta eseguendo lavori di ristrutturazione.
    Sono otto mesi di martello pneumatico a tutte le ore,
    sono otto mesi di polvere in casa e nel palazzo,
    sono otto mesi di guasti all'ascensore usato come montacarico ecc. ecc.
    Ho chiesto rispetto all'amministratore, al proprietario, alla ditta ma niente da fare, continuano imperterriti, tanto non ci abitano. Il regolamento non prevede nulla in merito.
    Come posso fare per tutelare il mio diritto alla salute e alla tranquillità a casa mia?
    • Re: Condominio e Salute di Ivano Di Meo del 12/11/2003, 12:25.
      Salve Sig. Mario,

      se mi indica una email, Le potrei spedire un documento con tutte le indicazioni del caso.

      Mi tenga informato anche via Email

      L'Amministratore Condominiale di Roma e Provincia

      Ivano Di Meo

  • Titolo: Questi verbali :o( di Mario D. del 10/11/2003, 20:42
    Quesito: Gentile amministratore, ho un problema serio e banale al tempo stesso.
    Se l'amministratore si rifiuta di fornirmi e fotocopie dei verbali delle assemblee,cosa devo fare?
    Si tratta di assemblee cui sono stato presente ma di cui necessito per poter impugnare la relativa delibera.
    A chi mi devo rivolgere?
    La ringrazio anticipatamente.
    • Re: Questi verbali :o( di Ivano Di Meo del 12/11/2003, 12:23.
      Salve Sig. Mario,

      l'amministratore ad ogni assemblea e' tenuto doverosamente a far pervenire il verbale completo in ogni sua parte.

      Se non volesse fornirlo, credo basti una lettera da un avvocato.

      Mi tenga informato anche via Email

      L'Amministratore Condominiale di Roma e Provincia

      Ivano Di Meo

  • Titolo: Impianto di condizionamento di Carlo Gussoni del 10/11/2003, 18:02
    Quesito: Ho appena acquistato un piccolo appartamento in Milano e lo sto ristrutturando con l'intento di installare un impianto di aria condizionata visto il caldo insopportabile dei mesi estivi.
    Il mio appartamento è munito di un minibalconcino sul quale non mi è possibile installare il motore del gruppo condizionatore pertanto ho chiesto all'amministratore di condomini di poter installare lo stesso sulla facciamta del condominio.
    Purtroppo mi sono sentito rispondere assolutamente che non è possibile!!!!
    Vorrei cortesemente sapere se esiste un metodo per poter ottenere tale permesso visto che per me il caldo estivo è insopportabile. Grazie
    • Re: Impianto di condizionamento di Ivano Di Meo del 12/11/2003, 12:19.
      Salve Sig. Carlo,

      sulle parti comuni condominiale e' l'assemblea che puo' autorizzarla sempreche' il regolamento di condominio non vieti espressamente il suo proposito.

      Mi tenga informato anche via Email

      L'Amministratore Condominiale di Roma e Provincia

      Ivano Di Meo

  • Titolo: scissione condominiale di Rosario del 10/11/2003, 16:17
    Quesito: Salve!, vivo in un condomino formato da 5 Edifici attaccati tra loro la forma, vista dall'alto,degli edifici è una specie di punto interrogativo dove 4 edifici(scale) sono interni ed uno è esterno ad una grossa terrazza inoltre in questa terrazza è posta la portineria quindi ogni persona che viene deve passare prima dalla portineria (avendo la possibilità di chiamara con il citofono del portiere) e poi può raggiungere la sua meta. L'Edificio (scala) esterno possiede un portone autonomo non assistito dal Portiere con un suo citofono che da direttamente alla strada. considerando che le quote condominiali,in questa scala, sono più alte delle altre scale come potremmo fare per chiedere la separazione dal resto del condominio visto che i servizi che questo offre sono abbastanza limitati?
    grazie mille per l'attenzione
    • Re: scissione condominiale di Ivano Di Meo del 12/11/2003, 12:17.
      Salve Sig. Rosario,

      che tipo di regolamento di condominio avete?
      Contrattuale?
      Come sono ripartite le tabelle millesimali?

      Mi tenga informato anche via Email

      L'Amministratore Condominiale di Roma e Provincia

      Ivano Di Meo

  • Titolo: quote condominiali di emilio brescia del 08/11/2003, 17:16
    Quesito: La rngrazio per la sua cortese risposta, ma desiderei entrare un pò più nello specifico se non le dispiace. I condomini non paganti, durante l'anno in corso, possono essere oggetto di azione legale senza che sia stato approvato il rendiconto consuntivo di bilancio e quindi sia messa a conoscenza l'assemblea della morosità di certuni? Grazie per la sua cortesia.

    Emilio Brescia
    • Re: quote condominiali di Ivano Di Meo del 10/11/2003, 11:29.
      Salve Sig. Emilio,

      in caso di condomini morosi bisogna intervenire via decreto ingiuntivo.

      Il bilancio finale risultera' in negativo e si dovra' specificare la morosita' come causale.

      Mi tenga informato anche via Email

      L'Amministratore Condominiale di Roma e Provincia

      Ivano Di Meo

  • Titolo: Verniciatura ringhiere di Marco Buso del 08/11/2003, 15:05
    Quesito: Nel condominio di cui faccio parte, si è deciso di far riverniciare tutte le ringhiere esistenti, sia quelle dei balconi che delle scale e della recinzione. Visto che il mio alloggio e sprovvisto di balcone e quindi di ringhiera, come devono essere suddivise le spese, sempre in millesimi, a metro lineare oppure in quale altro modo. Grazie per la collaborazione.
    EMAIL marcojn@tiscali.it
    • Re: Verniciatura ringhiere di Ivano Di Meo del 10/11/2003, 11:27.
      Salve Sig. Marco,

      in genere si utilizza il metro lineare con i millesimi.

      ma nulla tolga che si puo' far redigere una nuova tabella.

      Mi tenga informato anche via Email

      L'Amministratore Condominiale di Roma e Provincia

      Ivano Di Meo

  • Titolo: Muro portante di Marco del 08/11/2003, 14:53
    Quesito: Ho ristrutturato il mio appartamento ed ho fatto un'apertura di circa 2,5 metri su un muro portante (30cm). I lavori sono stati fatti in regola (progetto di un ingeniere dopo sopraluogo). Il direttore dei lavori (Architetto) mi a detto che non importava chiedere il permesso al condominio.
    Potro avere dei problemi in futuro, qualche condomino mi potrebbe far ripristinare il tutto?
    La pianta dei locali è gia stata accatastata.
    • Re: Muro portante di Ivano Di Meo del 10/11/2003, 11:25.
      Salve Sig. Marco,

      no se non lede il decoro dell'edificio.


      Mi tenga informato anche via Email

      L'Amministratore Condominiale di Roma e Provincia

      Ivano Di Meo

  • Titolo: ripartizione spese condominial di Andrea Sampietro del 08/11/2003, 12:27
    Quesito: Egr. Dott.Di Meo,
    abito da diversi anni in un condominio di 16 appartamenti. Le spese per l'acqua potabile vengono ripartite per il numero delle persone.
    Succede che nell'ultima assemblea condominiale un condomino ha chiesto che, avendo io installato un impianto di irrigazione automatico sul mio terrazzo (stiamo parlando di un terrazzo di 15 mq. con una decina di vasi di piante e fiori di piccole dimensioni come azalee, rododendri ecc., nonchè di un impianto goccia a goccia), pagassi per una persona aggiuntiva.
    Logicamente l'assemblea non ha ritenuto di dover nemmeno prendere in considerazione tale richiesta.
    Ma l'accaduto mi ha fatto notare che con il criterio per persona io pago di più del condomino che ha fatto quell'osservazione perchè noi siamo in 4 e loro sono in 3, ma la loro casa è grande esattamente il doppio della mia. Ho notato inoltre che uno studio dentistico presente nel mio palazzo paga solo per 1 quota in qualità di ufficio.
    Ne il regolamento condominiale ne le tabelle millesimali parlano di come dividere le spese per l'acqua.
    L'amministratore mi ha risposto che "si è sempre fatto così".
    Vorrei sapere il Vs. parere. Non sarebbe più equo un criterio di ripartizione 50 % per millesimi e 50 % per abitanti (tra cui conteggiare anche una presunzione di persone per lo studio dentistico) ? Le mie ricerche sull'argomento mi hanno portato a concludere che la giurisprudenza dice che in mancanza di tabelle millesimali specifiche le ripartizioni andrebbero fatte per millesimi, ma l'amministratore mi ha detto che probabilmente in passato qualche assemblea all'unanimita (?) può aver deliberato il criterio che noi adottiamo oggi.
    Devono dimostrarmi tale teoria esibendomi la delibera che lui cita oppure basta la parola ?
    In ultimo volevo chiederLe per cambiare il criterio di riparto o semplicemente per fare come prevede l'art. 1123 c.c. (x millesimi) cosa è necessario fare.
    La ringrazio per l'attenzione.
    Cordiali saluti, Andrea.
    • Re: ripartizione spese condominial di Ivano Di Meo del 10/11/2003, 11:24.
      Salve Sig. Andrea,

      deve esistere una delibera altrimenti e' valido l'art. 1123 cc.

      Mi tenga informato anche via Email

      L'Amministratore Condominiale di Roma e Provincia

      Ivano Di Meo

  • Titolo: pagamento di gardini del 07/11/2003, 20:15
    Quesito: scusi se disturbo ma abito in un condominio di otto appartamenti dove si sono svolti lavori di ristrutturazione e fino qui tutto andrebbe bene se non per il fatto che anno incominciato a reclamare i soldi le varie ditte che anno fatto il lavoro visto che lamministratore da diversi mesi dopo la conclusione dei lavori non li paga .noi i soldi per i pagamenti li abbiamo versati tutti diversi mesi prima della conclusione dellopera .alche noi condomini abbiamo scritto una lettera dove chiedevamo un assemblea per discutere di queste cose e dove chiedevamo lestratto conto del condominio il tutto in raccomandata e sottoscritta da tutti ma dopo 45 giorni non ci e stata data risposta ora come ci dobbiamo comportare visto che in ballo ci sono 55.000 euro
    • Re: pagamento di Ivano Di Meo del 10/11/2003, 11:22.
      Salve Sig. Gardini,

      accertatevi dell'operato dell'amministratore anche andando al suo studio.

      Se non da risposta, rivolgetevi all'autorita' giudiziaria.

      Mi tenga informato anche via Email

      L'Amministratore Condominiale di Roma e Provincia

      Ivano Di Meo

Pagina: 15 di 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 |