Maggio 2010 Archives

AcronisWD e i dischi in Raid

in Hardware | No Comments

Ultimamente ho voluto provare sul mio pc dsktop una configurazione di dischi in Raid. Il mio pc ha un controller Raid Via VT8237 che gestisce due dischi sata in configurazioni Raid 0 o Raid 1. Siccome i dischi che ho preso per metterli in Raid 1 sono della Western Digital , ho scaricato gratuitamente dal sito della WD l'utility Acronis WD edition per fare la copia e il backup dei dati, nella speranza servisse qualcosa.

Tunnel SSH-VNC con Android

in Internet | No Comments

Per fare un collegamento remoto ad un PC server dal palmare Htc Dream con Android, io uso l'applicativo AndroidVNC, un client Vnc, in abbinamento con l'applicativo ConnectBot, un client Ssh per rendere più sicuro il collegamento stesso.

In questo modo posso collegarmi dal palmare con Android al mio server casalingo remoto dove ho installato Linux Ubuntu.

Lo Psion Serie 3 è un computer palmare uscito nei primi anni '90 ormai obsoleto e fuori produzione, ma che tuttavia conserva un suo fascino. Fu uno dei primi palmari ad utilizzare EPOC come sistema operativo e OPL come linguaggio di programmazione. OPL significa Organizer Programming Language oppure Open Programming Language sul quale ho lavorato per diverso tempo, divertendomi.

Psion Serie 3

Il sistema operativo è Epoc, che diventerà il futuro Symbian, un sistema che supporta il multitasking, qualcosa di veramente innovativo per quei tempi dove i PC erano quasi tutti basati su Dos , un sistema poco avvezzo al multitask.

All'epoca, il Serie 3 veniva messo in commercio ad un prezzo che non ha nulla da invidiare ai comuni palmari di oggi, con un prezzo che oscillava dalle 450.000 lire, la versione più economica con 128 K di ram, a circa 600.000 lire la versione con 256 K di ram. Come optional esisteva anche un cavo seriale per il collegamento al PC il cui costo per me era improponibile, infatti costava circa 180.000 lire e non riuscii mai ad acquistarlo per le mie tasche bucate e mi dovetti accontentare del palmare nudo e crudo. Il palmare aveva la potenza di un personal IBM compatibile, come ad esempio il glorioso M24 dell'Olivetti, tutta potenza concentrata nel palmo della mano.

Su quel palmare ci feci un sacco di cose e lo programmai per lo studio grafico delle funzioni tipo y=f(x) e per il calcolo matriciale inserendo formule per risolvere determinanti e operazioni tra matrici, tutto in OPL, linguaggio di programmazione che trovai semplice e intuitivo.

Archives

Creative Commons License
This blog is licensed under a Creative Commons License.
Powered by Movable Type 4.35-en