Luglio 2007 Archives

Registrare un nome di dominio di secondo livello dovrebbe essere una esperienza che ogni navigatore su Internet o utente online dovrebbe fare nella propria vita. Il nome di dominio è importante e serve per essere raggiungibili e visibili su Internet in modo semplice e immediato. Non c'è nessun motivo per non registrare uno o più nomi di dominio. Il costo di registrazione e mantenimento annuale di un dominio ormai si aggira intorno ai 5-10 euro, il prezzo di una rivista mensile di informatica.

Quando possiedi un dominio, possiedi il mondo, il tuo mondo. Lo puoi usare come tuo riferimento email, per configurare name server, servizi FTP e WEB server, ma anche servizi SMTP, POP3 e IMAP. Con un nome di dominio in mano, diventi protagonista del tuo futuro su Internet e nulla potrà più fermarti, nemmeno un modem 56K.

Con un nome di dominio registrato, il tuo futuro è finalmente nelle tue mani e non più in quelle di altri. Sui tuoi biglietti da visita ci puoi stampare il tuo indirizzo email e il nome del tuo sito in modo definitivo e potrai finalmente dire a parenti, amici, colleghi: "andate a vedere le foto delle mie vacanze sul mio sito web".

Se invece non registri un nome di dominio, resti uno zombie. Il sito e l'email te li puoi sempre fare, ma saranno sotto il nome di un altra entità che ti dominerà e te li può chiudere o disattivare quando e come vuole lei e tu dovrai rifare i biglietti da visita e dire ai tuoi amici, parenti e colleghi: "Il mio sito ed email hanno cambiato nome e non sono più gli stessi." Sai che palle dire a tutti i conoscenti il nuovo nome e rischiare di non essere più trovato su Internet dopo tanto lavoro di promozione per farti conoscere.

Quando uno ha intenzione di costruire un sito web, è importante saper scegliere il nome del dominio. La scelta dipende molto dal tipo di sito che si vuole costruire e dai contenuti che si vogliono sviluppare. Bisogna fare attenzione a non registrare un nome che sia un marchio e a non violare diritti sui nomi di terzi.

Per i siti non commerciali come quelli personali ed amatoriali io suggerisco i domini generici di primo livello .org .info .it .eu. C'è poi da scegliere il registrar presso il quale registrare il nome del dominio vero e proprio di secondo livello. La scelta andrebbe fatta tra quei registrar "Icann Accredited". Fai attenzione che il Registrar ti deve mettere nelle condizioni di poter controllare tutti i parametri del tuo dominio ed è bene che non sia un intermediario o un rivenditore.

Il nome del dominio di secondo livello deve essere possibilmente corto e di facile memorizzazione, oltre a rispecchiare i contenuti del sito o del tuo nome. Per quei siti generici, dove si parla di tutto, è bene scegliere nomi di fantasia generici ben orecchiabili e facilmente memorizzabili.

Il registrar poi dovrebbe mettere a disposizione un pannello di controllo attraverso il quale modificare i parametri del DNS e i dati dei responsabili del dominio in modo semplice, intuitivo ed immediato.

Archives

Creative Commons License
This blog is licensed under a Creative Commons License.
Powered by Movable Type 4.35-en