Dicembre 2005 Archives

La morte della memoria

in Internet | No Comments

Su "La stampa" del 21/12/2005 c'è un articolo di Maurizio Molinari dal titolo: "Allarme dall'America: i motori di ricerca uccidono la memoria".
L'articolo è affiancato da un altro articolo di Maurizio Assalto dal titolo: "Si realizza la profezia di Platone".
L'articolo fa riferimento al Fedro, un'opera di Platone. Infatti si legge in quest'altro articolo, su questo sito:

http://artsnet.tripod.com/antologia/calvani/scrittura.htm
"... Un caso emblematico è quello della scrittura, trattata dallo stesso Platone. In un passo assai noto del Feddro Platone riporta il mito egiziano del dio Theuth, una sorta di Ermète egiziano che recatosi dal re Thamous per mostrargli le arti da donare agli egiziani presenta la scrittura come una strumento capace di fare gli uomini più sapienti e con maggiore capacità di ricordare. La replica del re è di senso opposto: a suo parere la diffusione della scrittura otterrà proprio l'effetto contrario rispetto a quello auspicato, cioè l'indebolimento della memoria.

Mi chiedo se la televisione digitale terrestre ha un futuro. Secondo me il digitale terrestre è una tecnologia nata morta, perché il presente e il futuro è la banda larga sulla quale ci giochiamo il nostro destino.
Interessante leggere cosa dice Beppe Grillo sul suo sito a proposito della televisione digitale terrestre o DTT. Dice che è uno zombie.

Archives

Creative Commons License
This blog is licensed under a Creative Commons License.
Powered by Movable Type 4.35-en